fbpx

San Giovanni Battista ad Acitrezza

2019-06-18
Uncategorised

Tra qualche giorno, esattamente il 24 Giugno, ci sarà una grande festa ad Acitrezza: la festa di San Giovanni Battista. Il paesino è già in trepidante attesa, le vie sono colorate da luminarie e festoni  ed i cittadini attendono con ansia questa giornata

“U Pisci a Mari”: una tradizione viva dal 1750

La vita di Acitrezza è fortemente legata al mare: lo si vede perfettamente dal romanzo  “I Malavoglia” di Verga ed anche dalla festa di San Giovanni Battista. Punto saliente della festa è infatti la pantomina del “U Pisci a mari”, una rappresentazione che richiama ogni anno visitatori da ogni dove.Si tratta di un rito propiziatorio, una parodia della pesca del pesce spada. Dei pescatori vestiti di rosso e giallo si riuniscono davanti la chiesa madre per invocare il Santo affinché il pescato sia abbondante. Uno di questi, chiamato “U Rais” dirige la pesca dal molo, indossando un cappello di paglia, una fascia rossa a tracolla e porta una canna di foglie fresche nella mano destra ed un ombrello con la sinistra. Quando U Rais avvista il pesce spada (rappresentato da un abile nuotatore) incita i marinai che, dopo vari tentativi, riescono a catturarlo. Ma il pesce riesce a scappare. U Rais si getta allora in mare e cattura il pesce: dopo una estenuante lotta il pesce spada riesce a scappare definitivamente, mentre i marinai capovolgono la barca gettandosi in mare e imprecando contro la mala sorte.

Questa pantomima rappresenta la lotta degli abitanti di Acitrezza con gli elementi naturali, necessaria per sopravvivere in una terra in cui il pane quotidiano proviene dal mare.

L’edizione 2019 della festa di San Giovanni Battista

Acitrezza è in festa già dai primi giorni di giugno, ma si entra nel vivo dei festeggiamenti dal 21 Giugno: da questo giorno è infatti possibile partecipare alla processione della Reliquia per le vie di Acitrezza. Giorno 24 verrà eseguita la rappresentazione del “U Pisci a mari”, seguita dalla processione del simulacro del Santo Patrono. In serata potrete assistere al concerto eseguito in Piazza Verga dal complesso “Città di San Gregorio di Catania” e intorno a mezzanotte, immediatamente dopo il rientro del fercolo, potrete ammirare il fantastico spettacolo pirotecnico a chiusura dei festeggiamenti.

Se non potrete essere in Sicilia a Giugno non perdete comunque l’occasione di vedere il paesino di Acitrezza! Partecipate al nostro tour in barca a vela: vedrete i Faraglioni e la Riserva Naturale dei Ciclopi, pranzerete a bordo della nostra barca ammirando un mare cristallino e potrete assaggiare una buonissima granita siciliana! Che aspettate?!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *